Pomodori

POMODORI

Ricchi di nutrienti, vitamine e sali minerali, i pomodori biologici sono l’alimento che non dovrebbe mai mancare sulla tavola. Composti per circa il 95% da acqua, rientrano nella famiglia delle Solanacee e hanno proprietà antiossidanti. Merito del contenuto di licopene, la sostanza responsabile della colorazione rossa.

Imposta la direzione decrescente
Mostra come Griglia Lista

6 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente
Mostra come Griglia Lista

6 elementi

per pagina

I benefici del pomodoro: dall’azione antiossidante a quella depurativa

Il pomodoro biologico vanta un’elevata presenza di vitamina C e sali minerali, in particolare magnesio, potassio e calcio. Il suo profilo nutrizionale è sinonimo di eccellenti proprietà per l’organismo. Si tratta infatti di un ortaggio con capacità diuretiche e depurative, ottimo per eliminare le tossine in eccesso.

Estremamente indicato per le donne in gravidanza, questo ortaggio contiene acido folico : una sostanza importantissima per il feto, perché contrasta l’insorgenza di malformazioni nel neonato. Inoltre, la notevole presenza di potassio fa del pomodoro un alimento eccellente per gli sportivi.

Gli acidi organici contenuti nei pomodori biologici stimolano la digestione, sia a livello salivare che gastrico. Le sostanze antiossidanti che si trovano nella polpa gli conferiscono inoltre la capacità di contrastare l’azione dei radicali liberi, che sono causa dell’invecchiamento e di numerose patologie tumorali. Riduce anche l’ipertensione e protegge la salute degli occhi.

Grazie ai notevoli livelli di vitamina C, il pomodoro rappresenta anche un valido supporto al sistema immunitario. Tra i suoi benefici c’è la riduzione (stimata intorno al 30%) del rischio di patologie cardiache. Se proveniente da coltivazioni di ortaggi bio infatti, il pomodoro rappresenta un autentico farmaco naturale. Una ragione in più per scegliere i pomodori biologici di Arancebio.it , lo store online dell’Azienda Agricola Magnano, produttore di agrumi, frutti tropicali e ortaggi biologici.

Varietà e caratteristiche pomodoro: quali sono e come consumarlo

Le varietà di pomodoro sono tantissime, ciascuna con specifiche diverse sia in fatto di sapore e forma, si va dall’insalataro, da gustare a fette con un filo d’olio extravergine d’oliva, ai Ciliegini, usati in numerose ricette di primi e secondi piatti.

Il cuore di bue è senza dubbio una delle varietà più note. È di grandi dimensioni e, giunto al punto di maturazione, pesa solitamente intorno ai 200 grammi. Ha un colore aranciato, tendente al giallo e al verde, la polpa è ricca mentre i semi sono pochi. Il consumo è quello del classico pomodoro da insalata.

Molto simile il già citato pomodoro insalataro . Anche in questo caso la polpa è consistente e le dimensioni sono medio-grandi. Come suggerisce il nome, il consumo ideale è a crudo, meglio se accompagnato da qualche foglia di insalata o altri ortaggi freschi.

Il pomodoro datterino ha dimensioni ridotte e un colore rosso vivo. I frutti sono di forma allungata e si distinguono per il sapore zuccherino, assolutamente ineguagliabile. Anche in questo caso il consumo ideale è a crudo, mentre si prestano di più alla cottura i ciliegini.

Questi ultimi, sebbene simili ai Datterini, risultano nel confronto meno dolci e leggermente più aspri. Hanno forma rotonda e dimensioni contenute, il colore è rosso brillante. Sono pomodori biologici estremamente versatili e vengono usati per pizza, bruschetta, caprese, carne alla pizzaiola e molte altre preparazioni.

Nell’ambito delle varietà di pomodoro più note c’è anche quello tondo a grappolo. Ricco di fibre e vitamine, ha dimensioni medie e si presta a molteplici utilizzi, incluse salse e conserve. Ha un’elevata consistenza e ottima tolleranza alle spaccature.