Arance Rosse IGP

ARANCE ROSSE IGP

Preziosi frutti di colore intenso e con eccellenti proprietà benefiche per l’organismo. Le arance rosse IGP sono coltivate in Sicilia, in particolare nei territori di Catania, Enna e Siracusa. Vale a dire nelle zone più prossime all’Etna, che gioca un ruolo importante nella maturazione di questi speciali agrumi biologici.

Imposta la direzione decrescente
Mostra come Griglia Lista

6 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente
Mostra come Griglia Lista

6 elementi

per pagina


La vicinanza al vulcano, con i conseguenti effetti su terreno e condizioni micro-climatiche, incide direttamente sulla qualità delle arance, conferendo alla frutta un sapore caratteristico e la colorazione rossa. Il risultato sono arance impossibili da riprodurre in altre zone di coltivazione, con un elevato contenuto di vitamine e altre sostanze utili all’organismo.

Il disciplinare di produzione identifica come arancia rossa di Sicilia esclusivamente tre varietà di agrumi: Moro, Tarocco e Sanguinello. A tutelare e certificare queste coltivazioni è il Consorzio Arancia Rossa di Sicilia IGP, ente riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole, Forestali ed Alimentari.

L’Azienda Agricola Magnano è tra i produttori che hanno aderito al Consorzio e ottenuto la relativa attestazione di qualità. La sua produzione di arance rosse IGP comprende frutti di varietà Moro e Tarocco, coltivati nel Comune di Francofonte in provincia di Siracusa e venduti online su Arancebio.it.

Oltre a quella del consorzio di tutela arancia rossa di Sicilia IGP, di cui fa parte dal 2016, l’azienda ha ottenuto la certificazione degli organismi di controllo Bioagricert e Check-Fruit. È sottoposta ogni anno a rigorose verifiche sulla produzione, che è completamente biologica e avviene senza antiparassitari né anticrittogamici.

Dalla vitamina C agli antociani: ecco perché scegliere l’arancia siciliana

La caratteristica colorazione delle arance rosse IGP è dovuta all’elevata concentrazione di antociani, e si manifesta solo se sono coltivate in zone con un’elevata escursione termica tra le ore del giorno e quelle della notte. Lo stress termico induce infatti il frutto alla produzione di antociani, come meccanismo di difesa dal freddo.

Oltre alla colorazione, queste particolari sostanze conferiscono alle arance rosse proprietà antiossidanti. Ma nel frutto sono presenti anche sostanze come potassio, pectina, vitamina B e vitamina C ad una concentrazione elevata. Tutti nutrienti che hanno effetti positivi sulla salute: dalla protezione contro radicali liberi e malattie legate all’invecchiamento alla riduzione dei livelli di colesterolo.

Le arance rosse sono utili anche nel contrasto a numerose malattie cardiache, favoriscono la circolazione sanguigna e aiutano a prevenire le malformazioni congenite.

Quelle appena elencate sono qualità comuni a tutte le arance rosse IGP, definizione in cui ricadono più varietà, con un periodo di maturazione che va dalla metà di dicembre alla metà di giugno. Ma tra le varie tipologie esistono delle differenze marcate, sia per l’aspetto che per il sapore e le caratteristiche organolettiche dei frutti.

Arance rosse Tarocco e Moro: caratteristiche e proprietà

Succose e di sapore eccellente, le arance Tarocco hanno il 40% di vitamina C in più rispetto alle altre arance. Sembra che questa particolare varietà derivi da una mutazione gemmaria dell’arancio Sanguinello, che sarebbe stata scoperta a Francofonte verso la fine dell’800.

I frutti hanno forma obovata o globosa e la polpa è di colore arancione, con screziature rosse, che possono essere più o meno intense a seconda del momento di raccolta. La buccia è sottile e non sono presenti semi.

Il periodo di maturazione varia a seconda della posizione degli alberi da frutto. In collina inizia verso la metà di dicembre, mentre in pianura comincia con alcuni mesi di ritardo, per finire a metà maggio. La proposta di Arancebio.it comprende sia arance coltivate in collina che arance tardive, provenienti dagli appezzamenti dell’Azienda Magnano ubicati in pianura. Di conseguenza è possibile acquistare arance Tarocco IGP biologiche per oltre sei mesi all’anno.

Di forma globosa o ovoidale, le arance Moro si distinguono per la loro polpa color rosso intenso (spesso definito anche rosso vinoso). Con un sapore leggermente acidulo e un’ottima resa in succo, sono le prime arance rosse IGP a maturare. Si possono gustare dai primi di dicembre e resistono sull’albero fino a metà marzo.

Anche in questo caso si tratta di una varietà originaria della Sicilia, in particolare della zona di Lentini (Siracusa), sebbene oggi sia diffusa sia nei territori di Siracusa che di Catania.